di Deejay

“Il vaccino è opera del Diavolo” – L’ultimo delirio negazionista

Ci hanno segnalato un post che ha dell’incredibile, tant’è che eravamo convinti di trovarci di fronte a una pagina troll che si prende gioco dei negazionisti. Analizzando attentamente i diversi post presenti in essa abbiamo dovuto realizzare che, invece, si tratta di una pagina “seria”, a meno che l’autore (o meglio, l’autrice) non sia davvero un troll coi controcazzi che riesce a prendersi gioco di tutti. La pagina è una sorta di “fans club” di un noto medico negazionista italiano. Non forniremo il link diretto al post per non darle troppa visibilità. Per i più audaci, comunque, c’è sempre la funzionalità di ricerca di Facebook.

“I vaccini, i tamponi, le mascherine sono l’opera del Diavolo. Adesso si capisce e vediamo quante persone hanno la fede in Dio, pochi…”

Il testo del post non deve stupirvi più di tanto, visto che, nell’universo complottista internazionale, il satanismo (e pedosatanismo) è diventato negli ultimi mesi uno dei cavalli di battaglia di gruppi come quelli facenti capo a Q-Anon. Del resto, quando si è refrattari alla scienza, è molto più facile mandare in vacca qualsiasi tentativo di ragionamento invocando il demonio e tirando in ballo la Fede a sproposito. Questi post, solitamente, sono pubblicati in gruppi chiusi, dove i commenti sono tutti a favore dell’autore. In questo caso si tratta di una pagina pubblica, per cui molti utenti hanno commentato il post in modo ironico e non sono ancora stati bannati dalla pagina. Questo è un punto a sfavore dell’autrice: le pagine complottiste, infatti, hanno tutte un denominatore comune: bannare all’instante qualsiasi voce di dissenso in modo che un lettore disattento, vedendo che tutti i commenti sono a favore, si convinca che allora ci sia quantomeno un fondo di verità. Insomma, si può migliorare, dai.

i