Una pubblicità degli anni 70/80 della Saclà, fa partire nel 2019 i commenti indinniati

La pagina Facebook di Saclà italia pubblica una vecchia pubblicità anni 80 con il seguente messaggio:

e i commenti ironici e indinniati non deludono:

  • Spero che non siano olive spagnole o ancor peggio nord africane
  • Al mercato settimanale la trovi sfusa, e prima te la fanno assagiare
  • La nostra è la migliore, la bella di cerignola (Puglia)
  • Iniziò tutto così…..
  • Ho cercato informazioni in rete, per capire se magari si trattasse di una plastica biodegradabile.
    Non ho trovato nulla in merito.
    Voglio ancora sperare che sia così. Altrimenti significherebbe che siete degli sciagurati 😂
  • Ma se fate una cosa tipo: riporta ci 10/20 confezioni, ne avrai i a un omaggio…Non so. Per non lasciarle in giro e poi magari le riutilizzate voi…Non so se possa convenire, non conosco i cicli di produzione però. ..per l’ambiente lo.dico.
  • Con il vetro nessuna particella passa nel cibo,con la plastica si e il sapore cambia pure…..
    Se intendete abbandonare il vetro per passare alla plastica…..avete proprio sbagliato momento….
  • Sento odore di trecce ed impermeabile giallo 🤔
  • Non compreró piú le vostre olive se le vendete in plastica!

E il commento migliore:

  • non so se sono più belli i commenti del senno di poi tipo “vi vantate di aver inquinato per 80 anni” o i commenti di quelli che nemmeno han capito che è una pubblicità d’epoca e pensano che le buste di olive le abbiano introdotte adesso.Prossima idea per il marketing: olive addizionate fosforo.
i