di Deejay

UK: Negazionista rifiuta di indossare la mascherina e muore a causa del Covid

Si chiamava Gary Matthews, 46 anni. Viveva da solo e lo scorso 13 Gennaio è stato trovato morto nel suo appartamento di Shrewsbury, capoluogo della contea di Shropshire, vicino alla frontiera col Galles. Una giovane vittima del Covid-19 e, a quanto si apprende da fonti della stampa locale, l’uomo è stato anche vittima delle scellerate teorie del complotto e negazioniste. Descritto come un uomo buono, gentile e speranzoso in un mondo migliore, da circa tre anni aveva abbracciato le teorie dell’universo complottista, in particolare tramite l’iscrizione a un gruppo facebook complottaro, come tanti ce ne sono qui da noi. Tristan Copeland, il cugino della vittima, ha inoltre affermato che i membri di quel gruppo starebbero ora “molestando” la famiglia chiedendo un test SARS-CoV-2 post mortem in quanto convinti che anche questa morte sia una bufala. Non solo: qualcuno ha pure insinuato che l’uomo sia stato ucciso da qualcuno, magari da Bill Gates o da qualche altro componente dei “Poteri Forti”. Insomma: negazionisti sì, ma in qualche modo coerenti.

“Penso che siano stati sicuramente complici della morte di Gary. Lo hanno convinto a non indossare la mascherina e penso che se avesse l’avesse indossata, se si fosse chiuso a chiave, se non fosse andato a lavorare, avrebbe avuto una protezione maggiore e oggi sarebbe ancora vivo”

Anche The Guardian ha parlato di questo caso, divulgando ulteriori dettagli della vicenda. Qui l’articolo.

i