di Deejay

Texas: muore dopo essere andato a un Covid-Party per dimostrare che il virus non esiste – Analisi in corso

Negli ultimi giorni, non è la prima volta che vi diamo notizia di episodi simili tra loro, tutti avventuti negli Stati Uniti. Siamo sempre molto attenti a ricercare le fonti, e siamo soliti essere molto prudenti anche se si tratta di testate prestigiose. Ci hanno segnalato il caso di un giovane uomo di 30 anni, a San Antonio in Texas, che sarebbe morto di Sars-CoV-2 dopo aver deliberatamente partecipato a un “Covid-Party”, credendo che il Covid fosse una bufala.

Abbiamo cercato di vederci più chiaro, scoprendo che ne ha dato notizia anche il New York Times. Leggendo l’articolo, tuttavia, abbiamo scoperto che anche il NYT ha fatto un largo uso del condizionale.

Secondo il New York Times, poco prima di morire, avrebbe confidato a un’infermiera di aver deliberatamente avuto contatti con una persona infetta per verificare se il Coronavirus fosse reale. Avrebbe anche confidato di aver partecipato a un “Covid-Party”, ma non è dato a sapersi né dove si sia svolto né quante persone vi abbiano partecipato. Poco prima di morire avrebbe inoltre detto: “pensavo fosse una bufala ma non lo è”.

Nella nostra ricerca, abbiamo cercato altri riscontri, non trovando però la “prova provata” che possa farci affermare con assoluta certezza che la storia sia vera, o che comunque le cose siano andate proprio così. Come nel caso della diciasettenne americana, deceduta a causa del virus dopo aver partecipato a un presunto “Covid-Party”, del quale però non vi è alcuna prova certa. Si sa che la ragazza aveva partecipato a una festa nella quale, diciamo, la prudenza non era di casa, ma non ci sono prove che si fosse trattato di una festa organizzata di proposito per diffondere il virus.

Tornando al caso di San Antonio in Texas, abbiamo fatto ulteriori ricerche, trovando altri articoli molto simili tra loro, ma tutte le informazioni che abbiamo raccolto portano sempre alle dichiarazioni della Dott.ssa Jane Appleby, dell’ospedale texano nel quale l’uomo è stato ricoverato.

Abbiamo recuperato anche un servizio dell’emittente K-Sat 12 con le dichiarazioni della Dottoressa Appleby, che parlando dell’episodio invita la popolazione a indossare la mascherina e a essere prudente:

Al momento, però, non abbiamo altri riscontri se non le sue dichiarazioni. Non è per non fidarci,  pensiamo di non aver motivo di dubitare della veridicità della notizia del decesso del giovane uomo, ma al momento ci sembra troppo poco per parlare deliberatamente di “Covid-Party”. Siamo contro il “concetto che conta”, sempre e comunque. Naturalmente, se avremo altre notizie non mancheremo di aggiornare questo articolo.

i