di Deejay

“Siamo negazionisti” – Coppia veronese con la bronchite rifiuta il tampone

Stavolta pare non ci sia stata alcuna esagerazione da parte dei giornali, che su notizie simili tendono a “romanzare” eccessivamente i fatti: i protagonisti di questa vicenda sono dei negazionisti convinti e ne vanno orgogliosi, anche nei loro profili social.

La notizia è stata riportata da diversi giornali, tra cui il Corriere del Veneto, del quale vi proponiamo il relativo articolo.

La coppia veronese, nello scorso fine settimana, si era presentata all’ospedale di Borgo Trento a Verona, per dei problemi respiratori della donna. Ciononostante si sono opposti con forza all’esecuzione del tampone per rilevare la positività al Covid. Non solo: l’uomo, contattato dal Corriere del Veneto ha poi dichiarato:

Contattato dal Corriere del Veneto, Caneva la mette in questi termini: «Sono un negazionista. E lo è anche mia moglie. Da qualche giorno aveva difficoltà respiratorie e venerdì abbiamo chiamato l’ambulanza. Al pronto soccorso pretendevano di farle il tampone ma lei si è rifiutata e alla fine ha lasciato l’ospedale». La donna è altrettanto battagliera: «Lo scriva pure: faticavo a respirare ma ero certa di non avere il coronavirus perché non avevo febbre e perché tre mesi fa ho dovuto effettivamente sottopormi a tampone, che risultò negativo». Inutile spiegarle che in tre mesi può essersi ammalata e che le difficoltà respiratorie rientrano tra i principali sintomi del virus. «Sono d’accordo con mio marito: il Covid è soltanto un’influenza, mica si muore».

Abbiamo voluto verificare quanto l’uomo sia realmente negazionista, per cui siamo andati a sbirciare nel profilo del marito, trovando post come questi:

 

i