Senegalese pestato a Cagliari: ma per tutti se l’è meritato perché immigrato

Quella in corso nel nostro Paese è una escalation di violenza che deve generare preoccupazione, perché l’odio sembra aver preso il posto di qualunque altro sentimento razionale. Un odio a prescindere che trova la sua massima espressione e valvola di sfogo quando di mezzo ci sono gli immigrati. Sicuramente la questione immigrazione in questo periodo è quella su cui la politica fa molta presa, per veicolare i propri messaggi e le proprie ideologie e ad attecchire sempre più sono pensieri razzisti. Ma poi guai a chiamarli tali, perché “Io non sono razzista, ma…”.  Esattamente questo è accaduto anche col senegalese pestato a Cagliari e con le reazioni del web in merito.

Senegalese pestato a Cagliari

Di pochi giorni fa è la notizia dell’ennesimo pestaggio ai danni di un immigrato. Il senegalese era fermo davanti a un distributore di benzina, quando è stato raggiunto da due ragazzi in scooter che apparentemente senza motivo lo hanno ripetutamente colpito con i loro caschi. Il ragazzo (32 annj) è stato portato in ospedale, dove gli è stato riscontrato un trauma cranico. Nella colluttazione ha anche perso due denti e la prognosi è di 30 giorni.

Le indagini hanno identificato in seguito come motivo scatenante una presunta richiesta di denaro del ragazzo, a quelli che sarebbero poi diventati in breve tempo i suoi aggressori.

Ovviamente questo non giustifica comunque il gesto estremo, anche se in rete, leggendo i commenti alla vicenda, sembra che non ci sia spiegazione che tenga. Il Paese è in pericolo, ci sono troppi immigrati, il clima che creano è di degrado e pericolo e dunque vanno allontanati a qualunque costo e con qualunque mezzo. Caschi compresi.

senegalese pestato

 

 

i