Scozia, tremila di persone allʼIkea per giocare a nascondino: interviene la polizia

Se doveste scegliere un posto per giocare a nascondino, quale posto scegliereste? Qualcuno in Glasgow, Scozia ha pensato a un negozio della catena Ikea. Se ci pensate, l’idea è furba. Tra divanetti, letti, armadietti, cucine componibili e nascondigli vari che offrono i reparti, per nascondersi non c’è che l’imbarazzo della scelta.

 

 

L’idea del raduno è partita su Facebook per il 31 agosto, grazie a un evento al quale hanno aderito tremila persone. A gioco iniziato però il responsabile del punto vendita Rob Cooper ha avvertito le forze dell’ordine, mettendo fine al divertimento. Gli agenti hanno ristabilito l’ordine nel magazzino insieme al personale, avvertendo anche i comuni clienti, ignari di quello che stava accadendo.

 

I responsabili del punto vendita, si sono un po’ spaventati per la pacifica invasione e hanno chiamato le forze dell’ordine che hanno interrotto il gioco. Anche i clienti sono stati allertati del raduno. Non è la prima volta volta che viene organizzato un raduno di “nascondino” in un magazzino Ikea. Ne 2015, in Belgio, un punto vendita aveva addirittura organizzato il gioco, facendo coinvolgere ben cinquecento persone. Vedendo la popolarità che il fenomeno stava acquisendo sui social, per garantire la sicurezza dei clienti l’azienda è stata costretta a vietare i giochi all’interno dei negozi.   

Come sempre una NOTIZIA ESSENZIALE…

i