di Deejay

Salvini contro le bufale sul 5G – Ma è una bufala – I Commenti

Diciamocelo: le teorie del complotto su covid, vaccini, 5G sono ultimamente cavalcate soprattutto da una parte della destra sovranista, in Italia così come nel mondo intero. Una parte, e confidiamo sia solo una piccola parte, non tutto l’universo sovranista. Per esempio, Giorgia Meloni sembra non voler affatto lisciare il pelo ai complottisti. Difatti ha recentemente lanciato  frecciatine verso “quelli che credono nelle scie chimiche”, riferendosi ai grillini, ma qualcuno ci ha intravisto la volontà di prendere le distanze dagli alleati, da uno in particolare: Matteo Salvini. Il quale non ha mai abbracciato esplicitamente le teorie tanto care ai complottisti, ma si è anche ben guardato da prenderne le distanze. In molti si chiedono perché non abbia ancora pubblicato un post contro il 5G. Non sappiamo se mai lo farà (in realtà lo fece indirettamente, pubblicando l’intervista a Luc Montagnier, il premio Nobel che ha ipotizzato una correlazione tra Coronavirus e 5G). Di certo, invece, sarà molto difficile vedere pubblicato un suo post a favore del 5G, per non inimicarsi una grossa fetta di elettorato, a differenza di Luca Zaia, che a mesi dalla sua dichiarazione molto discussa sull’ipotesi che il virus fosse di origine artificiale (“Se perde forza  vuol dire che è artificiale. Ragionateci sopra” cit.), ha recentemente dichiarato guerra aperta ai complottisti chiamandoli per nome e ricevendo in cambio pesantissimi insulti e minacce .

In un gruppo popolato soprattutto da complottisti, è comarso questo post, assolutamente fake:

 

“Salvini: basta bufale sul 5G. Si faccia subito! Dal 5G solo vantaggi, è ora di cominciare ad ascoltare gli esperti e smetterla di dare spazio ai complottisti con la terza media. Giorgia Meloni: sono d’accordo.”

La dichiarazione, pur se assolutamente falsa, deve aver causato una sorta di corto circuito nella mente di alcuni:

 

 

 

 

i