Roberto Burioni, il blastatore seriale di NOVax e AF

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi mostrare i denti, altrimenti i social ti divorano. Lo ha dimostrato da quando si è messo in prima linea per la lotta contro la disinformazione sui vaccini – mossa da militanti no-vax e free-vax – e si è ritrovato ad affrontare discussioni più che accese con perzone informateh che cercavano di demolire i suoi studi, le sue competenze e la sua professione.

Alcuni fanno tenerezza, perché credendosi scaltri – e lo fanno apponendo emoji con l’occhiolino al termine della loro battutina – attaccano il virologo con provocazioni di bassa lega, imparate a memoria dal blogger complottista di turno che continua a fare proseliti. Roberto Burioni puntalmente risponde e non lascia spazio a repliche. Una volta attaccati, gli Analfabeti Funzionali dell’antiscienza passano al piano B: Dottor Burioni lei è solo un burioso saccente. Introdurre ulteriormente il virologo più social d’Italia non serve, vi lasciamo ad alcuni esempi.

Il dissing con Alessandro Meluzzi

Alessandro Meluzzi: L’Italia è l’unico paese europeo con 11 vaccini obbligatori. Dovrebbero spiegarci se c’è un’emergenza infettivologica perché 11 vaccini in un corpo solo sono qualcosa che…

Roberto Burioni: 11 vaccini in un corpo solo sono qualcosa che lei non ha mai studiato, di cui dunque non sa niente, di cui farebbe molto bene a tacere per evitare di dire scempiaggini imbarazzanti.

Proctologi e Virologi a confronto

Utente 1: Rivalità in Italia: ieri Coppi vs Bartali e Mazzola vs Rivera, oggi Roberto Burioni e Pizza: due medici con visioni opposte sui vaccini. Ricciardi chiede le dimissioni di Pizza da presidente dell’Ordine di Bologna.

Roberto Burioni: Bisogna però ricordar che il primo è un virologo, il secondo un proctologo. [continua]

Utente 2: Non capisco! Proctologo sarebbe qualcosa di cui vergognarsi? Non è un chirurgo? Quindi secondo il suo assunto chi ne soffre è un somaro?

Roberto Burioni: Le spiego: io non scriverei mai un libro sulle ragadi anali, lui l’ha scritto sui vaccini.

“Chissà perché si ammalano solo le persone vaccinateh!11!”

Utente: Ah ah ah questa è bella, grazie chissà perché si ammalano solo persone vaccinate, come le due studentesse di Milano, coincidenze ovviamente, siete ridicoli ma vi capisco avete bisogno di certezze.

Roberto Burioni: Ma perché vuole mostrare a tutto il mondo la sua ignoranza non solo abissale, ma pure compiaciuta? Cosa la spinge a farsi prendere in giro a amici, familiari, colleghi? Un giorno faranno vedere questo screenshot ai suoi figli, e lei come si giustificherà?

La mole di commenti da collezionare sarebbe gigantesca, ma ci ritroveremo su questi schermi in un prossimo appuntamento.

 

i