di Deejay

Perché è sbagliato invitare a boicottare la LIDL e altre catene straniere

Nell’ottica di promuovere il Made in Italy, cosa di per sé non sbagliata, in rete si susseguono numerosi appelli a boicottare supermercati come LIDL e ALDI in primis, in quanto tedeschi, ma anche altre catene.

Motivo? Non sono italiane e non vendono prodotti italiani.

Questa campagna è sbagliata e stupida per due motivi:

  • Ci lavorano dipendenti italianissimi
  • Molti fornitori e prodotti in vendita sono italiani, spesso in larghissima percentuale

Questa visione autarchica rischia di danneggiare ulteriormente migliaia di famiglie e imprenditori italianissimi, ma sono solo “dettagli” di poco conto per chi ha sempre in tasca soluzioni semplici a problemi complessi.

Insomma, scusate il francese, è un po’ come tagliarsi i coglioni per far dispetto alla moglie.

Queste sono solo alcune delle tante grafiche in circolazione. Poi ci sono anche interessanti varianti sul tema, tipo post individuali dove vengono messe le bandiere dell’Irlanda o della Costa d’Avorio, confondendole con quella italiana.

In questo caso si vola, con la bandiera degli Emirati Arabi Uniti:

Poi c’è chi si spinge oltre, affermando che l’Italia dovrebbe chiudersi e vivere in piena autonomia perché “abbiamo tutto ciò che ci serve e non ci manca nulla”.

Trascurabili, dunque, alcuni dettagli, tipo la nostra forte dipendenza dall’estero per energia e materie prime.

 

i