Non sono razzista ma… non dimentichiamoci del vecchio nemico: IL MERIDIONALE. Leggi il risvolto di una storia che ha acceso gli animi!

non sono razzista ma

Non sono razzista ma… è una di quelle frasi intramontabili. Un po’ come le canzoni di Madonna o di Michael Jackson, degli evergreen che possono essere presi e rispolverati al bisogno!

Ecco che nella giungla di Facebook, passeggiando tra AF, Troll, Corpi con Cervelli in Fuga e sprezzante ironia, troviamo anche questo tipo di animale sociale (Hobbes non me ne voglia!). Quelli che pensano di riversare tutte le proprie frustrazioni sul nemico immaginario, quello che hanno creato nella loro mente.

“Non sono razzista ma…”: la frase più utilizzata come incipit di discorsi geopolitici da bar. La storia ha creato diversi nemici, sostituiti da nuovi timori mescolati a una base di non conoscenza della realtà dei fatti. Prima c’erano i meridionali, poi “quelli dell’est”, poi si è puntato il dito contro gli sbarchi, ora ila questione Coronavirus sta massacrando i cinesi. Abbiamo sempre qualcuno contro cui puntare il dito, qualcosa in cui alimentare ansie e paure.

Qualche ricaduta però la troviamo, i nostalgici che credono di coprire le proprie difficoltà puntando il dito sugli altri. Ecco che navigando nel web, proprio nel 2020, troviamo un caso di nostalgico ti tipo I, l’odiatore compulsivo del meridionale.

Dopo aver trovato questa post siamo andati a cercarlo questo aizzatore di polemica, ma a nostro grande dispiacere abbiamo scoperto che il profilo è stato rimosso, peccato! Non sapremmo mai cosa gli sia stato scritto in quei due commenti che appaiono sotto. Sappiamo che ha scatenato l’inferno su Facebook, per aver dimenticato di collegare il cervello alla mano che stava digitando, con tanto di caratteri cubitali, quel post.

L’unico commento che abbiamo trovato su di lui, su chi ha affermato di conoscerlo, smaschererebbe anche il personaggio, affermando che questa persona sarebbe addirittura laziale e che quindi si sarebbe eliminato da solo con questa immagine e questo post.

non sono razzista ma... commento

Chissà se questo strano personaggio riapparirà e si garantirà il posto anche nella nostra sezione: È IL CONCETTO CHE CONTA!

i