Non solo la Rom, anche la giornalista deve essere picchiata secondo i leoni da tastiera.

Dopo la denuncia social della giornalista di Rainews Giorgia Rombolà, pubblicata dopo aver assistito a un pestaggio ai danni di una rom dopo un tentato furto alla stazione metro, alcune pagine hanno condiviso la notizia di Repubblica. Il tentato furto, gesto assolutamente da condannare in tutti i casi e in tutte le circostanze, per gli odiatori folli del web è diventato, nelle ore successive, un pretesto per acclamare la violenta aggressione che l’uomo, il cui portafoglio era l’oggetto del tentato furto, ha inflitto alla giovane rom che in quel momento si trovava con la figlia.

Secondo i picchiatori del web, in sostanza, quell’uomo avrebbe dovuto dargliene di più, pur con l’intervento dei vigilantes accorsi sul posto. Non mancano parole come “buonisti”, “piddini”, “comunisti” e “razzisti al contrario”, e ovviamente non c’è verso di far capire loro che non si giustifica il tentato furto, ma si sottolinea la gravità del pestaggio subito da una giovane donna sotto gli occhi della figlia. Ovviamente non mancano i commenti violenti contro la giornalista che ha riportato il fatto dopo aver assistito alla scena.

E se fosse stata la rom a “scaraventare” a terra una donna italiana? Nessun titolone vero? Cazzo con la repubblica non mi ci pulirei neanche il culo!

Sempre poche ne ha prese… questo era l’esempio che dava alla figlia…

È riuscita a sollevarsi con le proprie gambe? Allora gliene hanno date troppo poche.

Che dovevano dargliene ancora di più e mettere in tutte le lingue all’entrata della metro “Provate a rubare e prima prenderete tante mazzate e poi vi metteremo a trainare i vagoni a forza di braccia”

L’odio? Cazzo dategli una medaglia semmai

È una lezione di vita! I figli se li portano per insegnargli il mestiere, direi che ora ha anche imparato cosa gli capita se vengono beccate! Troppo buonismo non porta niente di buono!

A causa del buonismo di quelli come questa babbea che ha scritto l’articolo che ci ritroviamo pieni di ladri e di gente esasperata, è facile fare il frocio con il culo degli altri, vorrei vedere se fosse capitato a lei cosa avrebbe scritto sul giornale.

Ci vorrebbero mille persone come quel tizio! 500 per la rom e 500 per la “giornalista”.

Ma basta con ‘sti articoli del cazzo. Giornalisti di merda che tentano di difendere l’indifendibile. Vi meritate più botte di quelle che ha preso quella zingara di merda.

Sticazzi, voglio vedere se rubava a tua madre sorella ragazza che dicevi. Fatto bene.

Ma se avete un topo in casa le mettete le trappole o lo accarezzate? Questi so’ come i topi… si riproducono a dismisura e andrebbero debellati. Una bella derattizzazione.

Ciò che è chiaro è che nessuno di questi picchiatori del web – e loro compari – ha capito che non si difende il tentato furto, ma si condanna la violenta aggressione.

 

i