di Deejay

Le (non) risposte dei no-vax a una semplice domanda

La domanda l’abbiamo posta proprio nella nostra pagina. Alcuni followers l’hanno condivisa nel loro profilo e in alcuni gruppi, in attesa si palesassero gli antivaccinisti per dare risposta a quella semplice, precisa domanda:

“Ma quelli che sono contro il vaccino, che soluzioni propongono per risolvere il problema?”

Siccome la pandemia non accenna ad attenuarsi in tutto il mondo, per tornare alla piena normalità la scienza sta lavorando senza sosta alla produzione di specifici vaccini contro SARS-CoV-2. Vista la crisi mondiale che stiamo vivendo, qualsiasi persona di buon senso dovrebbe tifare per la produzione e la somministrazione in larga scala di un vaccino, eppure una grande fetta della popolazione sembra non volerne nemmeno sentire parlare. Cari No-Vax: se il vaccino non è la soluzione, quali alternative proponete per uscire da questo incubo? Abbiamo raccolto dei commenti scritti dai diretti interessati, che anziché rispondere in modo chiaro ed esaustivo alla domanda, hanno semplicemente ribadito di non volere il vaccino, oppure hanno risposto alla domanda con un’altra domanda. Nulla di sorprendente, insomma: era proprio ciò che ci si aspettava da loro.

C’è anche chi non ha commentato ma ha condiviso fieramente il nostro post, allegando questa descrizione:

MEDICINA BIOLOGICA INTEGRATA? UNO STILE DI VITA SANO? AMBIENTE SANO? MENTE SANA? DIETA SANA?
VI RENDETE CONTO DI COME VIVIAMO MALE, MANGIAMO MALE, COLTIVIAMO MALE, PRODUCIAMO ENERGIA MALE…
MA AVETE LA MINIMA IDEA DI QUANTI VIRUS E BATTERI ESISTANO IN NATURA? DI COME FUNZIONI UN SISTEMA IMMUNITARIO? DI COME SI FACCIA UNA CORRETTA PREVENZIONE A 360º PARTENDO DALLA RADICE DEL PROBLEMA?
SIETE CONSAPEVOLI DI TUTTO CIÒ?
SIETE CONSAPEVOLI DELLE SOLUZIONI NATURALI CHE ESISTONO PER TUTTO CIÒ?
SIATE MENO PRESUNTUOSI E RIMETTETEVI A STUDIARE CHE SIETE RIMASTI UN PO’ INDIETRO DA QUELLO CHE SI LEGGE QUA E DA COME CRITICATE SENZA PORTARE DATI UN ARGOMENTO CHE CONOSCETE SOLO SUPERFICIALMENTE.
RISCOPRIAMO CHE LE MALATTIE VENGONO DA DENTRO NON DA FUORI.
LA FARMACOLOGIA UCCIDE OGNI ANNO PIÙ PERSONE DI QUANTO PRETENDA DI CURARNE. TRATTA IL SINTOMO NON LA CAUSA! LA GUARIGIONE NON AVVERRÀ MAI PER MEZZO DI UN FARMACO. MAI!
STIAMO PAGANDO SECOLI DI OSCURANTISMO IN CUI LA MEDICINA ALLOPATICA DELLA SCIENZA CORROTTA HA INGIUSTAMENTE BANALIZZATO LA MEDICINA NATURALE Perché PIÙ EFFICACE E NON BREVETTABILE QUINDI NON ERA POSSIBILE LUCRARCI SOPRA.
I FARMACI INVECE SONO BREVETTABILI E PORTANO MOLTI GUADAGNI.
COME SI PUÒ AVER INTERESSE A GUARIRE DEI MALATI QUANDO SI GUADAGNANO SOLDI DALLE LORO MALATTIE?
Perché CON TUTTO IL PROGRESSO MEDICO SCIENTIFICO DELL’ULTIMO SECOLO ABBIAMO ANCORA GLI OSPEDALI PIENI?
Perché LE PRIMA CAUSE di MORTALITÀ NEL MONDO SONO ANCORA, non i virus, LE MALATTIE CARDIACHE, CARDIOCIRCOLATORIE, TUMORI e LE COSIDDETTE “MALATTIE DEL BENESSERE” CHE SONO CAUSATE DA UNO SCORRETTO STILE DI VITA?
E QUELLI CHE HANNO QUESTE MALATTIE, FOSSE ANCHE UNA “semplice” CARENZA NUTRIZIONALE, VITAMINICA o di micro elementi, CASO STRANO SONO GLI UNICI CHE SI AMMALANO GRAVEMENTE DI COVID E I PEGGIORI MUOIONO?
PERCHÉ I SANI NON SI AMMALANO E NON MUOIONO?
Perché VACCINARSI QUANDO IL VACCINO NON CREA IMMUNITÀ MA ESSERE PORTATORI SANI INVECE SÌ?
ALLORA SERVE CHE I PORTATORI SANI FACCIANO DA VACCINO SOCIALE… CHE TUTTI DIVENTASSIMO O NEGATIVI O PORTATORI SANI (ovvero asintomatici) IN QUEL CASO NESSUNO SAREBBE PIÙ A RISCHIO. NESSUN VACCINO PUÒ FARE LO STESSO EFFETTO.
INOLTRE I VACCINI HANNO NUMEROSI EFFETTI COLLATERALI ANCHE GRAVI. CHE VENGONO SISTEMATICAMENTE SMINUITI E PERFINO a volte IGNORANTEMENTE NEGATI.
AVERE UN VIRUS NON SIGNIFICA ESSERE MALATI.
NEL NOSTRO CORPO VIVONO MILIARDI DI VIRUS E BATTERI, FINO A TRE CHILI, SENZA I QUALI NOI MORIREMMO! Perché PER VIVERE NE ABBIAMO BISOGNO!
È L’EQUILIBRIO TRA VIRUS E BATTERI “UTILI” AL NOSTRO ORGANISMO CHE VA PRESERVATI AFFINCHÉ POSSANO CONTRASTARE I VIRUS E BATTERI PIÙ “ostili” PER IL NOSTRO ORGANISMO.
È COSÌ CHE FUNZIONA LA NATURA. CON EQUILIBRIO E SINERGIA.
FARE UN VACCINO, USARE UN ANTIBIOTICO, è COME LANCIARE UNA BOMBA ATOMICA SU UNA CITTÀ PER IMPEDIRE CHE UN ESERCITO DI 100 PERSONE L’ASSEDI. QUANDO SAREBBE BASTATO MANDARE 200 SOLDATI PIÙ FORTI E PREPARATI PER RISOLVERE VELOCEMENTE LA SITUAZIONE.
QUESTO È COME OPERA OGGI LA FARMACOLOGIA “Scientista”.
Risposta:
Non credo ci sia speranza per chi crede a tutto ciò che viene propinato insistentemente. Troppo intrisi di pensiero unico
Ecco invece una raccolta di commenti sotto forma di screenshot:
i