di Deejay

Le cazzate su 5G, vaccini e microchip stanno diventando delle post verità

Fino a poco tempo fa, le bizzarre teorie del complotto erano relegate a piccoli gruppi di complottisti che plagiavano la parte più analfabeta funzionale della popolazione. Non che fosse una cosa da poco, sia chiaro. Tuttavia,  quando invece ci si mettono anche politici, oppure giornalisti (come nel caso che vi stiamo andando a illustrare), o addirittura medici, la cosa si fa ben più grave data la loro credibilità che è sicuramente è vista come ben più autorevole di quella di un complottista da cantina.

Amici le prossime elezioni spazzeranno via i nostri carcerieri che ci vogliono imporre vaccini, microchip e 5 G. Verranno annientati

Un post senza senso, messo lì da un giornalista che ha pure un discreto seguito. La gente commenta compiaciuta senza nemmeno chiedersi se è vero. Ormai ci credono, ormai è così.

Le puttanate messe in rete contro Bill Gates, 5G e Covid sono diventate talmente virali da essere diventate delle post verità per molti.

In un mondo normale, anche una persona dotata del QI di un ferro da stiro non avrebbe bisogno di una smentita su qualcosa che riguarda 5G, vaccini e microchip messi lì, tutti insieme, appassionatamente.

Eppure ci credono in tantissimi. Lo dicono tutti, quindi è verità e non si discute.

i