di Deejay

“Il vaccino per il Coronavirus non lo vogliamo”: la follia no-vax non si ferma nemmeno di fronte a migliaia di morti e a un’economia mondiale in ginocchio!

In queste ore i media sanno riportando una buona notizia: i ricercatori pare siano a un buon punto nello sviluppo di più di un vaccino per il Coronavirus.

Sono notizie incoraggianti, anche se rimane il nodo dei tempi di commercializzazione legati a tutta una serie di fasi di sperimentazione, tant’è che gli scienziati si stanno interrogando su come accorciare sensibilmente questi tempi e sui problemi di natura etica che questo comporterebbe.

In un mondo bloccato da questo nemico invisibile, stiamo tutti tifando affinché vengano messe a punto soluzioni efficaci e nel più breve tempo possibile. Tutti… o quasi.

Quando solo viene nominata la parola “vaccino”, ecco che rispuntano, come per magia, orde di antivaccinisti che pensavamo essere spariti dalla circolazione. Che pensava che questo virus avesse almeno avuto il merito di far loro cambiare idea, dovrà ricredersi.

Solitamente i no-vax sono anche profondamente complottisti. Le teorie idiote che vanno per la maggiore sono:

  • Il vaccino già ce l’avevano perché lo hanno creato insieme al virus
  • Il virus è un complotto di Bill Gates (il nuovo cattivone di turno): siccome nel 2015 aveva fatto un discorso premonitore dello scenario attuale, allora è la prova provata che il virus lo ha creato lui e quindi farà i big money col vaccino (che già ha). Come se a lui mancassero i soldi, ma tant’è.
  • Il virus è un pretesto per poterci iniettare di tutto, compresi microchip e chi più ne ha più ne metta
  • Varie ed eventuali per arricchire Bug Pharma

I loro post e commenti li riconosci a un colpo d’occhio, prima ancora di leggerli. Un testo dove…..ci sono……..tanti…..puntini di sospensione, per esempio è già un buon indizio del fatto che stiate per leggere una puttanata. Oppure tutti i post che finiscono con “Meditate, gente, meditate”, “Aprite gli occhi”, oppure con “SVEGLIAAA”. Eh, si gli svegli sono loro. Mica se lo chiedono perché il mondo li considera, a ragione, dei rincoglioniti.

Sotto le notizie che annunciano risultati promettenti sulla messa a punto dei vaccini per il Coronavirus, in molti affermano che non hanno la minima intenzione di farlo. Speriamo che almeno si dimostreranno coerenti quando il vaccino ci sarà.

Ma l’aspetto più preoccupante che sta emergendo in queste ore, è la quantità enorme di no-vax sui social. Un lettore disattento, entrando nella sezione commenti, potrebbe pensare che, siccome la stragrande maggioranza di essi sono contro il vaccino, allora questa gente abbia ragione.

Non è così! Sarebbe come dire: “Mangiate merda, miliardi di mosche non possono sbagliarsi”.

 

 

 

i