di Deejay

“Servi del sistema!1!!” I commenti dei complottisti sul servizio delle Iene sui complottisti

In data 5 maggio 2020, la trasmissione televisiva “Le Iene” ha mandato in onda un servizio che smonta alcune bizzarre tesi complottiste, come la correlazione tra il Coronavirus e il 5G, oppure la tesi secondo la quale lo stesso Coronavirus non esisterebbe neppure. Ospiti d’onore alcuni tra i più illustri complottisti nostrani, tra cui il Rosario Marcianò, il sostenitore numero uno in Italia del complotto delle scie chimiche.

Aspettarsi dei commenti inferociti da parte dei complottari era ampiamente prevedibile. Ciò che fa piangere il cuore è constatarne l’incredibile quantità. Si è scatenata una vera e propria shotstorm contro la pagina facebook della trasmissione, il che fa supporre che ormai siamo circondati e che stiano vincendo loro. È davvero paradossale come questa gente si serva della tecnologia frutto della scienza per screditare la scienza stessa-

Va detto che in passato la popolare trasmissione ha più volte lisciato il pelo ai seguaci delle pseudoscienze, dando credito, per esempio, al metodo “Stamina” e a chi sostiene che i vaccini causino l’autismo.

Va anche detto che, specie nell’ultimo periodo, la trasmissione ha preso sempre più le distanze da certe posizioni, producendo servizi di fact checking di pregevole fattura, ma evidentemente loro platea di followers vanta ancora un cospicuo numero di persone refrattarie alla scienza.

Ecco qualche screenshot: vi assicuriamo che è solo una piccolissima parte di ciò che potrete trovare sotto il post nella pagina delle Iene:

 

 

Il nostro Gaston Zama inizia a esplorare le molte teorie del complotto legate al COVID19. In questo primo surreale…

Gepostet von Le Iene am Dienstag, 5. Mai 2020

i