Dall’omosessualità si può guarire: da gay a etero con l’aiuto di Gesù

L’omosessualità, come tutte le malattie, ha una cura. Ce lo spiega Alessio, che dalla sua pagina Facebook con quasi 6000 like aiuta chi, come lui, ha smarrito la retta via dell’eterosessualità. E fornisce la soluzione per ritrovarla. Sono in tanti a seguire i suoi consigli, a ringraziarlo per aver condiviso la sua esperienza. A quanto pare è un esempio per coloro che sono convinti che i gay siano malati e che in quanto tali debbano intraprendere un percorso che possa portarli a completa guarigione. In che modo? Presto detto, lo spiega Alessio raccontando la sua storia.

gay

I gay sono malati

Mi identificavo come omosessuale quando Gesù ha parlato al mio cuore dicendomi che stavo solo credendo ed assecondando una menzogna del nemico. Dio nella sua immensa grazia mi ha ricondotto a Lui, dicendomi con amore che dovevo ravvedermi e rinunciare al peccato o sarei andato all’inferno. Il Suo amore mi ha invaso e trasformato. Nel giro di pochi mesi ogni desiderio omosessuale, è stato spazzato via. Solo Gesù Cristo, unico e vero Dio, è capace di tutto questo.

La tesi di fondo, dunque, è che l’omosessualità sia una condizione peccaminosa in cui ci induce “il nemico” per portarci con lui negli inferi. Ma Gesù può trasformare chi crede di essere gay, perché in realtà lui è capace di tutto per la nostra salvezza.

 

i