Gli Analfabeti Funzionali fanno sparire i 28 milioni di euro donati ai terremotati per poter prendersela con il Governo

Le fake news sull’argomento terremoto/ricostruzione sono tra quelle capaci di indignare maggiormente gli animi degli Analfabeti Funzionali. Tra queste, torna ogni tanto in auge quella sui 28 milioni raccolti per i terremotati che il Governo ladro ha fatto sparire. I lettori più attenti sapranno già che si tratta di una bufala ampiamente trattata dai vari siti specializzati. In pratica, il post cita un articolo del portale “Italia Patria Mia” in cui è possibile leggere: “VERGNOGNA SENZA FINE… SPARITI I 28 MILIONI DONATI DAGLI ITALIANI PER I TERREMOTATI“.

Leggendo l’articolo (cosa che gli Analfabeti Funzionali non fanno) emergono tutta una serie di omissioni che trasformano una semplice interrogazione parlamentare in un efferato atto d’accusa. In verità, la questione dei 28 milioni donati per l’emergenza terremoto è stata chiarita dalla Protezione Civile in un comunicato ufficiale: “In riferimento alle nuove errate informazioni che circolano soprattutto sui social in merito all’utilizzo delle donazioni raccolte attraverso il numero 45500, si precisa che, come indicato anche nel Protocollo che ne disciplina il funzionamento, queste serviranno per supportare la ricostruzione dei territori colpiti. Per la fase di gestione dell’emergenza, infatti, sono destinate tutte le necessarie risorse attraverso i fondi pubblici. In particolare, in questa emergenza, come disposto dal decreto legge 189 convertito, le donazioni confluiranno nella contabilità speciale del Commissario straordinario alla ricostruzione e saranno gestite passando dal controllo di un Comitato dei Garanti, come prevede proprio il Protocollo. Saranno i territori a valutare, in raccordo con Regioni e Commissario e sulla base delle esigenze valutate nell’ambito del più complessivo piano della ricostruzione, a indicare su quali progetti destinarli. Lo stesso vale per le somme raccolte attraverso il conto corrente aperto dal Dipartimento.

Diventa evidente che i 28 milioni siano spariti solo dalle menti degli Analfabeti Funzionali, un sorta di furto su commissione del proprio incoscio al fine di avere l’ennesimo pretesto per sciorinare il loro repertorio contro il Governo cattivo e non eletto dai cittadini:

i