E’ morto Giampiero Galeazzi e indovinate cosa fanno i novax?

Un fulmine a ciel sereno ha colpito il mondo della televisione: il giornalista sportivo Giampiero Galeazzi è morto oggi all’età di 75 anni.

La sua inconfondibile voce ci ha accompagnati per anni attraverso la telecronaca di pagine di storia dello sport italiano: dai racconti delle olimpiadi alle interviste negli spogliatoi e sui campi di calcio tra gli anni 80 e 90, fino alla conduzione di 90esimo minuto e del Festival di  Sanremo.

Il noto volto della Rai combatteva da tempo contro una grave forma di diabete.

Questa scomparsa purtroppo, avviene in un periodo storico molto delicato dove migliaia di persone ci hanno lasciati anche a causa della pandemia che ha colpito il mondo intero a partire da inizio 2020.

E’ proprio in questo momento che, ahi noi, sempre più negazionisti sfruttano queste tragedie per dare la colpa delle morti al vaccino che, secondo loro, verrebbe sempre più utilizzato come siero sperimentale utilizzando gli esseri umani come cavie.

Prima ancora di leggere e dover replicare a tali commenti stupidi, che senza ombra di dubbio non tarderanno ad arrivare, vi invitiamo a riflettere sempre prima di commentare, in particolar modo di fronte alla scomparsa di una persona.

Porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia.

i