di Deejay

Il Direttore Generale dell’Ulss di Treviso si esprime sul sindaco di Santa Lucia di Piave

Abbiamo già più volte parlato di Riccardo Szumski, sindaco di Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso. Sindaco e medico di base, adorato dai suoi cittadini (ma non solo da loro), ha fatto molto parlare di sé per le sue posizioni che strizzano l’occhio al mondo negazionista e no-vax, anche se ha sempre dichiarato di essere pro-vaccini, ma che nutre delle perplessità nei confronti dei nuovi vaccini anti-Covid. Perplessità palesate anche attraverso i suoi canali social:

Si occupa dei suoi pazienti curandoli direttamente a casa loro, e sostiene che la sua terapia domiciliare a base di diversi farmaci, tra cui l’idrossiclorochina, sia molto efficace e che la Regione Veneto è sorda alle sue richieste. La stampa locale gli aveva chiesto di fornire dei dati a sostegno delle sue affermazioni, ma ha declinato l’invito così:

“Mi hanno chiesto dei giornalisti un report dei casi covid curati da me… francamente lo dovrei ricostruire ,se ci riesco ,perché dovendo curare gente che ha bisogno e che per lo più non è mia assistita non mi fa passare per la testa di schedare nessuno in quanto la priorità è farli star meglio e basta..”

Durante la trasmissione “Prima Serata” su TVA Vicenza, del 20 gennaio 2021 (qui il link al video della trasmissione), nel cui studio era presente anche l’assessore alla Sanità della Regione Veneto Manuela Lanzarin, il Dottor Szumski ribadito due concetti: che non si fida del vaccino per via delle sue possibili reazioni avverse, e che a suo avviso la sua terapia domiciliare vada applicata senza troppo approfondire, perché “siamo in guerra” contro il Covid. Due affermazioni che oggettivamente appaiono un po’ in contraddizione tra loro.

Negli ultimi giorni si è parlato molto di lui anche a livello nazionale, anche grazie alla massiccia condivisione del link YouTube di una sua intervista a una radio molto vicina al mondo complottista.

La vicenda si è oggi arricchita di una importante novità: il Gazzettino ha pubblicato un articolo che riporta la replica del Direttore Generale della Uls di Treviso Francesco Benazzi e del quale vi forniamo un breve estratto. Per tutti i dettagli vi rimandiamo all’articolo del Gazzettino.

«Szumski? Non è Padre Pio contro il Covid. Nel suo comune l’anno scorso è stato registrato un aumento dei decessi di oltre il 33% rispetto alla media dei cinque anni precedenti. Tra i più alti in assoluto. Non vedo quindi tutto questo genio. Né, tanto meno, un santo che guarisce le persone. Credo che su certe prese di posizione anche l’Ordine dei medici dovrebbe fare qualche ragionamento».

La replica di Riccardo Szumski non è tardata ad arrivare. Attraverso un post su Facebook, il sindaco ha contestato i numeri:

Vi terremo informati sui futuri sviluppi della vicenda.

i