Detenuto scappa dal carcere per d’amore, ma l’amata lo respinge: scatta il TOTOFILM

Questo matrimonio non s’ha da fare, potremmo usare questa celebre espressione di Don Abbondio per raccontare la vicenda di un uomo in prigione per truffa. Lo stesso, dopo un periodo di buona condotta, aveva ricevuto il benestare per poter lavorare in una cascina a patto di fare ritorno nella struttura penitenziaria entro le ore 19.00.

Il 1° giugno, però, l’uomo ha deciso di seguire il suo cuore ed ha evitato di fare ritorno in carcere. Il motivo? Andare a trovare la sua ex fidanzata che aveva deciso di troncare la relazione. L’evasore aveva uno scopo ben preciso: fuggire insieme all’amata. Purtroppo, però, non aveva fatto i conti con un possibile no, che è inesorabilmente arrivato.

Dopo una breve latitanza, il trentasettenne è stato rintracciato e riportato nel carcere, questa volta a San Vittore.

Scorrendo l’articolo sono stati numerosi  i commenti, molti dei quali memorabili.

Potevamo farceli scappare? No! Eccoli a voi:

Ti prego, ascoltami un SECONDINO

L’ironia del web ha toccato anche la settima arte con la citazione di uno dei film più conosciuti del regista Rob Reiner: Harry ti presento Sally. Certo, il titolo è leggermente riadattato, ma gli passiamo la licenza poetica.

Harry, ti presento Sanvittore

Non potevi evadere ieri che era il mio compleanno. Sei il solito. Non cambi mai

Due di manette

Per chiudere vi abbiamo riservato una chicca: la rivisitazione politica di uno dei meme che ha fatto il giro del web nei mesi scorsi

Dategli il reddito di cittadinanza subito!

Anche Di Maio è stato citato in causa per fare dell’ironia su questa vicenda che ha lasciato con il cuore spezzato un uomo disposto a condurre una vita da latitante per amore.

L’ultimo dei romantici, indubbiamente.

 

 

i