Contaminata l’Acqua San Benedetto, ritirata. Risponde il Ministero di Facebook: “colpa del PD”, “meglio il vino”

Una notizia alquanto allarmante sta facendo il giro del web nelle ultime ore e riguarda la salute di noi italiani, in quanto si parla di acqua imbottigliata ed inquinata presente in commercio. Si tratta nel dettaglio dell’Acqua San Benedetto, una delle più diffuse su territorio italiano ed anche altamente sponsorizzata e ritirata dal Ministero della Salute. Come sempre quando emergono notizie di questo genere non è chiaro sapere se si tratti di una bufala o di una notizia veritiera, purtroppo il web più volte ci fa gridare “al lupo, al lupo” senza conoscere effettivamente la realtà dei fatti.

In questo caso però la stessa azienda italiana ha confermato che un lotto di Acqua San Benedetto in commercio è stata immediatamente ritirata perché inquinata, la notizia è arrivata direttamente dal Ministero della Salute che ha subito preso i dovuti provvedimenti. Nel dettaglio l’acqua contaminata presenta una dose massiccia di idrocarburi, con prevalenza di xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene.

Si tratta ovviamente di sostanze altamente tossiche che rischiano di mettere a repentaglio la salute degli italiani. Per evitare che qualcuno possa essere ancora in contatto con tali sostanze, è stato diffuso anche il lotto preciso che è stato contaminato da queste sostanze. Si tratta innanzitutto del formato da 0,5 L di Acqua San Benedetto imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza ed il numero di lotto è 23LB8137E con scadenza il 16 Novembre 2019.

In realtà con il ritiro dal mercato non dovrebbero esserci più scorte in commercio di questo tipo, ma è sempre bene prevenire. Come visto non si tratta quindi di una bufala la notizia dell’ Acqua San Benedetto inquinata e può essere anzi senza dubbio di aiuto condividere tale news sui vari social per informare tutti i cittadini italiani sull’accaduto. Nel frattempo però l’azienda San Benedetto ha chiarito come si sia trattato di un caso isolato, per gli altri lotti tutto è assolutamente nella norma. Ed ovviamente sul web non manca chi consiglia strade alternative, come vino e birra.

i