I COMMENTI a “turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare”

Durante una giornata normale di flusso turistico, incentivato dalla prima ondata di caldo, una commessa di un negozio durante lo svolgimento del proprio lavoro, abituata a vedere di tutto di più o meglio ad incontrate clientela più svariata, mai si sarebbe trovata davanti ad una scena paradossale e alquanto volgare e di basso livello.

La commessa inizia la giornata accogliendo tre giovani turiste (forse serbe o croate dal tipo di accento con cui si esprimevano), le quali dopo essersi guardate intorno, scelgono i capi da provare e si dirigono verso il camerino, passa del tempo, nel quale la commessa si occupa di altri clienti che nel frattempo erano entrati, e mentre era tornata la calma e la clientela era uscita, la commessa fa i controlli di routine, e ispezionando i camerini per rimettere a posto i capi presi dalle tre ragazze entrata all’ inizio, e nel prendere la montagna di indumenti, scopre la sorpresa di cattivo gusto che le avevano lasciato.

Ebbene si, quando si pensa di aver visto di tutto o sentito di tutto, i fatti di cronaca ci fanno ricredere.
Le clienti avevano non si sa per quale motivo defecato in camerino e non contente hanno usati i svestiti per pulirsi.
Ora è fisiologico per carità, ma mettersi a correre per andare ai servizi igienici che erano a pochi metri dal negozio, oltre ai bar dove poter usufruire del servizi, non c’è proprio una spiegazione razionale a tutto questo, sicuramente c’è una regressione di buone maniere buon senso e sopratutto senso civico.

Ovviamente i commenti non sono mancati nei social:

i