I commenti analfabeti a “Stangata sui Balocchi. Il prefetto dice no alle luci animate”

commenti dissociati luminarie como

La pagina Facebook La Provincia di Como, quotidiano della città, ha condiviso un articolo che, per chi comprende l’italiano, ha un tema molto chiaro. “Stangata sui Balocchi. Il prefetto dice no alle luci animate” parla, evidentemente, del fatto che il prefetto stia valutando se autorizzare o no le luminarie per questo Natale 2019. Nell’articolo viene specificato che, viste le disavventure dell’edizione 2018 per la troppa bolgia che si era formata, l’autorizzazione a replicare la grande festa del Natale comasco (chiamata la Città dei Balocchi) è ancora in corso di valutazione. Il consorzio ha presentato un piano in merito che sta aspettando risposta. Tutto chiaro? Per chi comprende l’italiano si. Per gli AF no. Come al solito sono comparsi una serie di commenti assolutamente insensati che chiamano in causa gli stranieri e la sinistra. Dov’è il senso, considerati titolo e contenuto del pezzo? Impossibile trovarlo.

I commenti razzisti e privi di senso alla notizia sulle luminarie di Como

Tra i tanti commenti sensati di persone che discutono su come evitare una soluzione drastica e mantenere attiva una tradizione della città di Como che fa bene alla città ecco spuntare i commenti razzisti e privi di senso logico degli AF.

ommenti dissociati luminarie como
I commenti dissociati alla notizia sulle luminarie di Natale a Como

Se lo scorso anno il problema è stata l’eccessiva affluenza in piazza San Carlo e sul ponte di Sant’Ambrogio, ergo quest’anno si sta valutando di evitare una manifestazione che non si riesce a controllare a livello di sicurezza, il commento dell’AF parla della stazione San Giovanni, che “sembra una favela“. Come a Rio De Janeiro. Regna la confusione nella mente di questa persona.

commenti dissociati luminarie como
I commenti dissociati alla notizia sulle luminarie di Natale a Como

Non si fa menzione nemmeno mezza volta in questo pezzo di musulmani, stranieri, magrebini. Eppure per questo AF se la città di Como sceglierà di non accendere le luci per il Natale 2019 la colpa sarà di coloro che credono in Allah. Qua siamo arrivati a livelli in cui nemmeno più il titolo viene letto; chissà, magari questo individuo crede che il prefetto sia una tipologia di persona di fede musulmana. Tutto è possibile!

commenti dissociati luminarie como
I commenti dissociati alla notizia sulle luminarie di Natale a Como

Il riferimento qui è all’immagine della torre che si vede nell’articolo. La faccia di un neg*o? Eh no, proprio le luminarie natalizie di cui tanto si parla! Serve aggiungere altro, considerato anche il resto del commento? Registriamo la totale assenza di nessi logici oltre che l’incapacità di esprimersi in lingua italiana.

commenti dissociati luminarie como
I commenti dissociati alla notizia sulle luminarie di Natale a Como

A chi ancora commenta chiamando in causa l’islam qualcuno fa presente che il sindaco della città è di destra. Sarà sufficiente? Ma quando mai. Pur rendendosi conto di aver fatto un riferimento senza senso l’AF fa una battuta di spirito e a nulla serve l’ulteriore specificazione in merito alla fazione politica di chi ha scelto il prefetto che ha posto la questione sicurezza in primo piano.

commenti dissociati luminarie como
I commenti dissociati alla notizia sulle luminarie di Natale a Como

L’apice lo raggiungiamo in questa conversazione. C’è sempre il furbo di turno che fa riferimento ai magrebini e qualche persona normodotata che, sprecando il suo tempo, gli vuole far notare quanto il suo commento risulti “idiota” e “razzista“. Inutile anche solo provarci, considerato che l’AF utilizza come migliori armi le emoji che intimano di fare silenzio e la classica frase di chi è privo di argomentazioni: “fai ridere comunque fa niente buona giornata“. Il tutto rigorosamente privo di punteggiatura, mi raccomando!

i