di Deejay

Come tagliare ad arte una foto per far credere che un migrante stia girando indisturbato. Ma è un rider.

Anche durante l’emergenza Coronavirus, gli spargitori d’odio pare non abbiano intenzione di fermarsi. Anzi, approfittando della situazione e di una popolazione sempre più sull’orlo di una crisi di nervi, si cimentano in nuove fantasiose tecniche per creare fake news, suscitare indignazione, click, commenti, condivisioni.

Nel post di cui parliamo, l’intenzione è quella di far passare l’idea che due poliziotti stiano controllando una signora mentre gli immigrati possono girare indisturbati.

La fake news parte da Twitter, per poi essere ripresa anche su Facebook:

La foto, però, è stata tagliata ad arte. L’originale è questa:

Il signore in bicicletta è un rider di Glovo e sta semplicemente lavorando.

Abbiamo estratto dei commenti da questo post su facebook, con tantissime condivisioni. Ma ce ne sono tanti di simili:

Alcuni dei numerosi commenti sotto quel post:

Aggiornamento: ci segnalano che chiunque tenti di commentare il post in questione, viene bannato all’istante. Probabilmente l’autore era ben consapevole di pubblicare una fake news.

Aggiornamento (2): L’autore ha cancellato il post e ne ha scritto un altro, questo:

Aggiornamento (3): Ha rimosso anche il secondo post.

 

 

 

i