di Deejay

Banchi come autoscontri e senza mascherina il primo giorno di scuola: è andata davvero così?

Dopo il primo giorno di scuola dell’anno scolastico 2020/2021, è iniziato a circolare un video che mostra dei ragazzi utilizzare i famosi banchi a rotelle come fossero autoscontri, realizzando una delle tante ipotesi che da mesi venivano ironicamente formulate in rete.

Ciò che balza all’occhio di questo video è che i ragazzi non mantengono alcun distanziamento sociale e non vi è traccia di mascherine. Il motivo c’è: l’autore del video su TikTok ha infatti precisato che si tratta di un video del 2017!

Ne video ci sono altri indizi interessanti, per esempio alcuni ragazzi sembrano troppo vestiti per questo caldissimo settembre 2020. Le finestre, inoltre, sono chiuse. Oltre al caldo, in questo periodo di emergenza Coronavirus era lecito aspettarsi che invece fossero aperte per favorire il ricircolo dell’aria.

In un mix tra ironia e indignazione, oltre che da migliaia di utenti il video è stato ripreso anche da alcuni politici e da alcune testate nazionali, tra cui “La Verità”. Ironia della sorte vuole che la verità, in realtà, pare essere un’altra.

I banchi a rotelle nelle scuole, dunque, non sarebbero una novità assoluta introdotta con l’emergenza Covid, bensì degli strumenti già largamente diffusi, specie nei laboratori.

EDIT: qui sopra avevamo incorporato il tweet del “La Verità”, poi rimosso dal giornale, che si è anche scusato, come riportato da Bufale.net. Un gesto sicuramente professionale e da apprezzare.

i