Atti vandalici a Grosseto: movimento “no-vax” recluta utenti “no-cervello” nei commenti. TANTI I CANDIDATI

“I vaccini uccidono”: questo è il disgustoso slogan scritto con una bomboletta spray la mattina del 1 dicembre al centro tamponi a Villa Pizzetti (Grosseto) che ha coinvolto anche altri luoghi della città.

La firma di tale scempio è quella del “VV” un movimento no-vax e no Green Pass che recluta militanti in tutta Italia attraverso i social network.

Atto vandalico che ha fatto infuriare infermieri e cittadini su cui è intervenuto anche il prefetto: indipendentemente dal fatto di essere pro o contro il vaccino trattasi sempre di gesti da condannare che non dovrebbero trovare il sostegno da parte di nessuno.

Purtroppo però il web sembra diventar sempre più un’entità infinita costellata da analfabeti funzionali che devono sempre dire la propria giustificando sempre e comunque anche chi, nel mondo reale, passerebbe senza ombra di dubbio dalla parte del torto.

“Titolo vergognoso” oppure “Giornalista terrorista” e anche “Chi lo dice che sia stato un no-vax” o ancora “Colpa del governo corrotto” 

Ecco qui alcuni commenti demenziali hanno fatto capolino in questo articolo pubblicato sui social da “Il tirreno”: a voi i commenti!

 


i