di Deejay

“L’attentato di Vienna è una montatura per farci accettare il lockdown” – Le immancabili teorie del complotto

Oltre a essere assolutamente prevedibili, i complottisti sono anche velocissimi nel formulare le loro teorie. Anzi, nello sputare le loro sentenze. Non fai a tempo a pensare: “stai a vedere che qualcuno dirà che l’attentato di Vienna è un false flag“, che qualcuno ti avrà già abbondantemente battuto sul tempo. Il terribile attentato messo in essere la sera del 2 Novembre 2020 nella Capitale austriaca, ha scosso un’Europa già alle prese col Covid. Qualcuno ha ben pensato di trovare un filo conduttore tra le due cose, tra citazioni di Orwell e accuse al “Deep state” in perfetto stile QAnon.

“Vienna adesso ! FALSE FLAG! Operazione di falso terrorismo della polizia austriaca e del governo austriaco ! Infatti vogliono militarizzare le città , vogliono introdurre la Legge Marziale per le numerose manifestazioni di risveglio della popolazione !Non gli basta più i loro luridi Coprifuoco e Lockdown …gli orchi vogliono di più!”

i