Andrea Delogu cambia nome e va a Las Vegas: è solo un film, ma l’AF non lo capisce

ANDREA DELOGU

È bastato davvero poco per scatenare la bufera: la foto di un passaporto e l’hashtag #divorzioalasvegas. E a trovarsi nel bel mezzo delle intemperie targate “analfabetismo funzionale” è stata la conduttrice radiofonica e televisiva Andrea Delogu. È stata letteralmente sommersa di commenti di persone che hanno del tutto frainteso il suo post su Instagram, una foto che da molti è stata interpretata come l’annuncio di un imminente viaggio a Las Vegas per divorziare dal marito (l’attore Francesco Montanari). In tanti si sono addirittura prodigati in consigli sul non mostrare il proprio passaporto sui social perché pericoloso. Altri hanno annunciato che sarebbero passati a casa sua (ovviamente l’indirizzo riportato sul passaporto è fittizio!) per un saluto e un autografo.

La Delogu si è trovata costretta a dare spiegazioni su un qualcosa di estremamente banale e assolutamente facile da intuire: si trattava di pura finzione cinematografica, un’identità fittizia da interpretare sul set, un personaggio e nulla più. Ma l’analfabeta funzionale proprio non ci è arrivato.

Andrea Delogu confonde gli AF

La doppia identità a cui fa riferimento Andrea Delogu è quella interpretata in Divorzio a Las Vegas, che è appunto il titolo del film di Umberto Carteni con Giampaolo Morelli, Ricky Memphis, Grazia Schiavo, Gianmarco Tognazzi e Luca Vecchi.

ANDREA DELOGU

Il post di chiarimento

Mi sveglio e trovo una cascata di messaggi di persone che mi chiedono perché avrei scelto il nome d’arte Andrea o perché sto andando a divorziare all’estero o mi consigliano di togliere la foto del mio passaporto da Instagram perché pericoloso. Ragazzi, io non tolgo la foto perché non faccio vincere la vostra distrazione sulla mia voglia di dirvi che sto girando un film, il passaporto è di scena, Elena è il nome del mio personaggio e soprattutto non vado a divorziare a Las Vegas! Quello è il titolo del film!

I commenti degli AF

v

i