di Deejay

Un altro caso di antenne (non 5G) date alle fiamme. Questa volta in provincia di Messina

Continuano a pervenirci segnalazioni di atti vandalici ai danni di impianti di telefonia mobile.  Tra i primi a condividere la notizia di una pagina locale, come sempre, gli amici di WindWorld, che ringraziamo per tenerci sempre aggiornati sia per quanto riguarda questi deprecabili episodi di cronaca, sia per condividere con noi la loro competenza tecnica in materia.

L’episodio di cui vi parliamo è accaduto a Gualtieri Sicaminó,  in Sicilia, in provincia di Messina.

Bruciata altra #antenna#windtre #2G #3G #4G lasciando ISOLATA tutta la zona.

🔴 INCENDIO DOLOSO 🔴

L’incendio quasi certamente è di natura dolosa, ma non abbiamo notizie di rivendicazioni. Non sappiamo ancora se si tratti di un folle gesto di fanatici ignor-anti-5G, oppure di un episodio di criminalità “comune”, anche se diversi elementi tendono a propendere per la prima ipotesi.

Recentemente,il Sindaco di Messina De Luca ha firmato un’ordinanza che vieta la sperimentazione del 5G nel proprio territorio.  Non vorremmo che i provvedimenti di certi sindaci, oltre che a basarsi su vere e proprie fake news, non finiscano per rafforzare e di fatto legittimare le posizioni antiscientifiche dei soliti noti.

i