Aggressione nigeriano Anzio, per i commentatori è bianchi vs nero

aggressione nigeriano Anzio commenti

Ancora una volta la violenza dilaga tra i giovani: due ragazzi italiani rispettivamente di 18 e 17 anni sono stati colti in flagranza di reato da alcuni Carabinieri di Anzio in borghese mentre picchiavano un nigeriano di 24 anni. La prima ricostruzione dell’aggressione nigeriano Anzio diffusa parla di un’aggressione a sfondo razziale da parte dei due giovani italiani che, insultato il nigeriano con parole razziste, sono poi passati all’utilizzo di due mazze per picchiarlo. Come sempre quando accadono fatti di questo genere la rete si scatena; i commenti che possiamo trovare sotto l’articolo “Anzio, aggressione al giovane nigeriano. Il dolore del padre del ragazzo arrestato” pubblicato nella pagina Facebook L’Eco del Litorale trasmettono un messaggio molto chiaro.

Nigeriano picchiato ad Anzio: si tratta di bravate da ragazzi

Siccome i leoni da tastiera e le persone becere trovano la massima espressione nei commenti sui social – ancor di più quando si tratta di contenuti apertamente politicizzati e a favore della razza bianca sempre e comunque – vediamo cosa chi segue la pagina Facebook de L’Eco del Litorale ha avuto la brillante idea di commentare.

aggressione nigeriano Anzio
Commenti al post Facebook di un articolo sull’aggressione nigeriano Anzio

C’è chi, per esempio, fa riferimento a un altro episodio al quale avrebbe assistito: secondo il suo principio se un ragazzo nero chiede denaro e minaccia di aggredire una coppia di anziani allora è lecito che questi due ragazzi bianchi abbiano picchiato il 24enne di colore. Logico, no?

Di questo parere è anche il commento successivo, il solito “un caso isolato che non si ripeterà più”. Perché in fondo sono ragazzi (bianchi), no?

aggressione nigeriano Anzio 2
Commenti al post Facebook di un articolo de L’Eco del Litorale sull’aggressione

 

L’avete mai sentita voi la versione di “cappiccetto rosso”, la famosa protagonista della favola? Del resto se ascolti solo la vittima i carnefici non sono sufficientemente rappresentati secondo il commento sopra citato. I ragazzi avranno anche sbagliato, ma cosa avrà fatto il nigeriano per essere pestato a sangue? Suvvia, “subito tutti a condannare”!

Ed ecco arrivare anche l’immancabile “se se stava a casa sua non gli succedeva3”. L’italiano correggiuto, come sempre, è compreso nel prezzo!

aggressione nigeriano Anzio
Commenti al post Facebook di un articolo de L’Eco del Litorale

Il parere più democratico di tutti: “ha fatto bene a menargli”. Ma chi a chi, considerato che chi ha picchiato erano due persone? Chissà!

Arriva infine anche il rappresentante dei “governi inciucioni”; gli attuali “poltronari” sono sicuramente i colpevoli del fatto che anche chi prima non era razzista ora lo è diventato. I ragazzi si sono semplicemente difesi, ovvio no? Sì, in due, con le mazze e contro una persona sola e disarmata. Il finale perfetto lo abbiamo con l’ultima parte di questo commento: prima pensate poi parlate, perché parole poco pensate pesano poco (ovviamente scritto in un italiano fantasioso).

Quest’ultimo consiglio – lui come tutti gli altri – devono darlo allo specchio e anche oggi coloro che non capiscono cosa accade ma che si sentono in dovere di dare opinioni si sono espressi.

i