“Adesso pensiamo agli adulti”, le parole di Beatrice Lorenzin che fanno tremare gli Analfabeti Funzionali

In un recente articolo pubblicato su Il Corriere della Sera, si parla dell’intervento del ministro della Salute durante l’evento Inventing for Life – Health Summit. Secondo quanto dichiarato da Lorenzin, “il decreto vaccini ha avuto risultati positivi innalzando il numero di bambini vaccinati, ma negli anni a venire dovremo pensare anche alla popolazione adulta“. Il motivo è presto spiegato. “Negli anni passati, a causa delle scarse coperture vaccinali, abbiamo perso almeno 50mila persone per ogni coorte di nascita”.

L’evento è servito anche a parlare del modo in cui andrebbe educata la popolazione alla prevenzione. Comprendere l’utilità dei vaccini è importante, soprattutto a prevenire situazioni più gravi. E’ quello che sottolinea il virologo Roberto Burioni, parlando di una cultura da diffondere anche attraverso i social network, oggi il mezzo di comunicazione di massa più importante.

Dunque, niente di così trascendentale. Eppure c’è chi (senza probabilmente neanche leggere l’articolo) è riuscito a vederci: sostiuzione etnica, truffa i danni dello Stato, attentato alla vita degli onesti cittadini italiani, persecuzione.

Sono gli Analfabeti Funzionali che, in un impeto di paranoia legata alla parola vaccino, si augurano che il ministro vada presto a farsi i fatti suoi, auspicando così la fine della tirannia dei vaccini e di questa eccessiva medicalizzazione della società. Ricordiamo che per gli Analfabeti Funzionali i vaccini saranno la causa dell’estinzione del 50% della popolazione attuale nei prossimi 15/20 anni.

Ecco perciò giustificati i commenti veementi:

i