“Il vaccino antinfluenzale è inutile”. La dimostrazione non scientifica degli Analfabeti Funzionali

I vaccini rappresentano il male nel mondo dell’Analfabetismo Funzionale. Conosciamo ormai bene il loro pensiero. Esiste una dimensione sconosciuta, composta dagli artefici dei complotti contro l’umanità, lobby e società segrete che vogliono il male di tutti gli abitanti del globo. Uno dei sistemi usati da questi illuminati è l’inoculazione di vaccini inutili al fine di generare nuove malattie.

Una teoria ipodermica della cospirazione.

A farne le spese sono soprattutto i bambini a causa degli obblighi ormai imposti nelle scuole. Subito dopo, ci sono gli anziani. Poi le altre persone.

Come convincerli a farsi iniettare il vaccino? Ovviamente attraverso le influenze stagionali che, altrettanto ovviamente, sono generate da virus creati in laboratorio.

Nella logica dell’Analfabeta medio, la testimonianza del vicino di casa è più convincente di anni di studi di un’intera equipe medica.

Se il vicino di casa dice che non ha mai fatto il vaccino antinfluenzale e non ha mai preso l’influenza vuole dire che: a) non c’è alcun bisogno di fare il vaccino e b) i vaccini sono inutili e dannosi.

Come spiegato anche da Roberto Burioni, il vaccino antinfluenzale non sempre risulta efficace a causa dei diversi ceppi di virus influenzali che ogni anno cambiano. Spesso funzionano, a volte no, in ogni caso indeboliscono il virus e permettono di debellarlo più facilmente.

LEGGI ANCHE  Il vaccino esavalente ritirato in tutta Europa tranne che in Italia ? No, ma i NOVax gridano al complotto (ma è l'ennesima presa in giro)

Ma la parole del vicino è sempre la più attendibile ed ecco perciò che un post stupido – Le persone vaccinate contro l’influenza la prendono lo stesso – si trasforma nella più grande prova scientifica dell’umanità:

 

Leave a Reply

LIKE SE NON SEI UN ANALFABETA FUNZIONALE

Se lo sei non leggerai questo avviso .