Secondo gli Indignati e gli Analfabeti Funzionali, un gruppo di scienziati sta creando i maiali Frankenstein.

Sulla pagina Facebook ufficiale di Focus leggiamo il seguente post: “Certamente avrete sentito parlare, in questi giorni, di questo esperimento: cervelli di maiale tenuti vivi fuori dal corpo da un gruppo di scienziati. A cosa è servito? Quali le implicazioni etiche?”.

L’articolo linkato spiega che i maiali usati per l’esperimento non erano vivi, ma già macellati. Il motivo dell’esperimento non ha nulla a che fare con il mito di Frankenstein ed è spiegato dall’autore dell’articolo nella parte finale: “Anche se la tecnica usata per ‘mantenere in vita’ gli organi può ricordare quelle a cui si ricorre per i trapianti, l’esperimento non ha nulla a che fare con i tentativi di chi continua a blaterare di fantomatici trapianti di testa. Il progetto, iniziato quattro anni fa, è nato piuttosto dal desiderio di costruire un atlante il più possibile completo delle connessioni cerebrali: lavorare su organi ancora in gran parte intatti permetterebbe di tracciarle più facilmente“.

Tradotto: niente sofferenze per gli animali (e comunque, non più di quelle che provano quando si trasformano in salami o prosciutti) e nessun tentativo di mettere in pratica una scienza aberrante e senza etica.

Domanda: i commentatori dalla tastiera facile hanno letto l’articolo? Da quel che si legge nei commenti, pare proprio di no:

LEGGI ANCHE  "è il concetto che conta", Gli analfabeti funzionali cadono per la quarta volta nella Bufala sulla Boldrini

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

Leave a Reply