Home / Analfabetismo funzionale / #openass, parte l’hashtag per l’apertura dei porti lussemburghesi (e non solo)

#openass, parte l’hashtag per l’apertura dei porti lussemburghesi (e non solo)

Circola su Facebook il seguente post di natura – si suppone – palesemente ironica: “#OPENASS PRIMA DI DIRCI CHE SIAMO RAZZISTI PERCHé NON APRONO I PORTI DEL LUSSEMBURGO?“. Nell’immagine sono ritratti Jean Asselborn, ministro degli Esteri del Lussemburgo, e Matteo Salvini, ministro dell’Interno italiano. Le immagini sono accompagnate da ulteriori didascalie: “Asselborn, ministro del Lussemburgo, dice italiani razzisti. ‘Asselborn prima di parlare degli italiani apri i porti!’ Se la pensi così, condividi e scrivi “Open Ass” (apri i porti Asselborn!)“.

Ora, supponiamo che non ci sia neanche il bisogno di commentare. Il Lussemburgo è uno Stato che non è bagnato da nessun mare. Quella di aprire i porti, più che una provocazione, diventa perciò una provocazione nei confronti di chi non conosce tanto bene la geografia.

E l’hashtag #openass prende invece in giro chi non mastica tanto bene l’inglese. Traducendo, “open” significa “apri” e “ass” è un modo volgare per definire il fondoschiena. Invitiamo perciò i lettori a fare l’accostamento delle parole tradotte e trarne le dovute conclusioni.

Eppure sì, c’è chi ha creduto ciecamente nel post. Chi ha scritto #openass nei commenti ed ha scagliato maledizioni contro Asselborn per aver chiuso i famosi porti lussemburghesi.

Non vi è dubbio che tale notizia ed i suoi commenti entrino di diritto nell’Olimpo dell’Analfabetismo Funzionale:

LEGGI ANCHE  Angela Merkel arriva in Trentino e scatta l'indignazione patriottistica

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento