Home / Analfabetismo funzionale / Luigi Di Maio contro il lavoro DOMiNICALE, gli Analfabeti Funzionali sfoggiano ironia e indignazione

Luigi Di Maio contro il lavoro DOMiNICALE, gli Analfabeti Funzionali sfoggiano ironia e indignazione

Riceve diverse condivisioni un post su Facebook in cui è ritratto l’attuale Ministro del lavoro Luigi Di Maio accompagnato dalla seguente didascalia: “Grazie al M5S stop al lavoro dominicale. Condividi se sei d’accordo“.

Partiamo da un fondamento: “lavoro dominicale” non vuol dire assolutamente nulla. L’aggettivo dominicale difficilmente si può accostare alla parola lavoro in quanto significa (fonte dizionario Treccani): “Del padrone, padronale (in relazione a beni rurali): casa d.; reddito d. (o padronale, o anche, meno com., catastale), il reddito del proprietario della terra, in quanto goduto appunto dal padrone e risultante dal catasto; parte d. (anche s. f., la d.), la parte del raccolto e dei prodotti che spetta al proprietario.

Il fatto è che il post in questione non è stato condiviso da alcuna fonte ufficiale ma da una pagina chiamata Alessandro Di Battista Fan Page che tutto è fuorché una pagina di fan dell’ex parlamentare Cinque Stelle. Basta scorrere i post per capire – se non si soffre di Analfabetismo Funzionale – che si tratta di una presa in giro e le dichiarazioni attribuite ai politici del Movimento 5 Stelle sono palesemente false o decontestualizzate.

Eppure, gli Analfabeti ci cascano e prendono per oro colato tali dichiarazioni. E, sfoderando il loro miglior savoir-faire, ironizzano sullo scadente italiano dell’autore del post e s’indignano per le affermazioni del ministro Di Maio:

LEGGI ANCHE  Un gelataio e un eremita comunista al governo. Le scottanti verità degli analfabeti funzionali

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento