Home / Analfabetismo funzionale / Le Brigate Pecorine a difesa dei valori degli Analfabeti Funzionali. Ma dovevano chiamarsi Brigate Bufaline

Le Brigate Pecorine a difesa dei valori degli Analfabeti Funzionali. Ma dovevano chiamarsi Brigate Bufaline

La fantasia degli Analfabeti Funzionali non ha limiti. Pur di soddisfare i propri pregiudizi, sarebbero capaci anche di credere ai ciucci che volano. O alle Brigate Pecorine.

Ed ecco che un post vecchio ormai di due anni torna in auge su una delle tante pagine Facebook popolate dai suddetti Analfabeti. Nel post è raffigurato un uomo barbuto davanti alla bandiera dei quattro mori, accompagnato dalla seguente didascalia: “Quest’uomo si chiama Gigi Sanna, nuorese, capo delle Brigate Pecorine. Ha impedito la costruzione di una moschea a Nuoro organizzando uno spuntino a base di “porcheddu” (porcetto arrosto) sul terreno dove si sarebbe dovuta costruire la moschea.
Ha in seguito affermato: <<A Nuoro non si costruiscono moschee. Qui si beve vino, si mangia carne di maiale e si rispettano le donne. Se vuoi la legge islamica tornatene da dove sei venuto!!!>> Condividi se sei concorde“.

L’unica verità del post è il nome della persona ritratta. Si chiama realmente Gigi Sanna, ma non fa parte di nessuna Brigata Pecorina, ma è cantante degli Istantales, un gruppo di musica sarda. L’immagine è un fotogramma preso dal video degli auguri di Natale della band caricato su Youtube.

Dunque, come al solito, siamo di fronte ad una bufala. Sembra quasi retorico sottolinearlo. Eppure, i commenti di approvazione verso questo nuovo cavaliere dell’Analfabetismo Funzionale abbondano come sempre:

LEGGI ANCHE  Le nuove (false) dichiarazioni di Macron contro l'Italia che indignano gli Analfabeti Funzionali

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento