Home / Analfabetismo funzionale / La giornata internazionale contro l’omofobia indigna gli utenti di Facebook

La giornata internazionale contro l’omofobia indigna gli utenti di Facebook

UdineToday condivide sulla propria pagina ufficiale di Facebook un articolo dal seguente incipit: “Arcigay Friuli pronta per la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Dal 15 al 17 maggio saranno diverse iniziative sul territorio dedicate al mondo omosessuale. Domenica 27 maggio a Udine tutto pronto per il festival “Rainbow Village.

Aprendo l’articolo, si legge: “Lo scopo di questa giornata è puntare la luce sulle discriminazioni delle persone sulla base dell’orientamento sessuale e l’identità di genere. Quest’anno Arcigay promuove la campagna a livello nazionale e in regione Arcigay Friuli promuove diverse iniziative.”

L’intento, dunque, è decisamente nobile e sembra quasi imbarazzante pensare che, nel ventunesimo secolo, sia ancora necessario dover manifestare per il riconoscimento di diritti elementari. Leggendo però i commenti dei soliti Analfabeti Funzionali ed Indignati, si capisce il motivo per cui queste manifestazioni siano ancora necessarie. C’è chi propone agli organizzatori dell’evento di andare a manifestare nei paesi islamici e chi parla addirittura di degenerazione. Gli orientamenti sessuali di una persona, come quelli politici o religiosi, fanno parte di quei dati sensibili che forgiano la personalità di ognuno di noi. Metterli ogni volta in discussione per scriteriate idee di moralità che affondano le proprie radici in idealità ormai in disuso è quantomeno deprimente. Così come i commenti all’articolo:

LEGGI ANCHE  Gli Indignati si scagliano contro il sindaco di Torino che vuole riconoscere i figli delle coppie gay

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento