La falsa intercettazione del sindaco di Riace fa il giro dei social e viene condivisa anche dal Segretario di Forza Nuova

Un cattivo utilizzo di un mezzo di comunicazione può generare – si sa – problematiche di un certo tipo, soprattutto quando si diffondono notizie false o comunque manipolate per produrre un significato diverso da quello originale. E’ il caso della presunta intercettazione di una telefonata fatta dal sindaco di Riace Mimmo Lucano, in cui il primo cittadino sembra concordare apertamente un falso matrimonio tra un settantenne italiano ed una immigrata irregolare.

La notizia si è presto rivelata una bufala, perché si tratta in realtà di una rielaborazione di una vera intercettazione in cui Mimmo Lucano si era opposto alla possibilità di celebrare un matrimonio/truffa, annullando tutto preventivamente.

Ciò che sorprende è che a condividere la notizia falsa sia stato anche il Segretario Nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore che pubblica il seguente post: “#MIMMOLUCANO, PALADINO DELL’ACCOGLIENZA E I SUOI ESEMPI DI INTEGRAZIONE. Il Sindaco di Riace arrestato pochi giorni fa per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, in una recente intercettazione telefonica dice: “gli faremo sposare …(omissis)…, ha 70 anni è uno stupido, quasi un animale. Lei ha già avuto 3 fogli di via per cui si sta nascondendo in mezzo agli altri per non farsi riconoscere in attesa del documento. Fa la prostituta quindi non sarebbe un problema neanche andarci a letto se deve convincerlo”. Si riferisce ad una nigeriana di 30 anni che cercava il permesso di soggiorno. Che dire, un vero esempio di #integrazione, un eroe della vostra #accoglienza.”

LEGGI ANCHE  Si cercano attori di varie etnie per La Porta Rossa, ma secondo gli Indignati si fa discriminazione

E questi i commenti degli utenti:

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

Leave a Reply