Kurt Cobain è stato assassinato. Ad ucciderlo, la cover di questa giovane band


A sciogliere ogni dubbio sulle possibili implicazioni di questa cover band nella morte del leader dei Nirvana Kurt Cobain è sicuramente la giovane età dei componenti, probabilmente non ancora al mondo quando il cantante/chitarrista decise di porre fine alla sua vita con un fucile a pompa.

Ma sicuramente il povero Kurt si starà rivoltando nella tomba, dopo questa cover da brividi, capace di riempire di incubi le notti del più impavido ascoltatore. Una via di mezzo tra nulla e niente, una esibizione che non sarebbe mancata al mondo della musica. Ma che sicuramente ha arricchito il mondo variegato di Youtube, sempre pronto ad accogliere talenti in erba. Chi è riuscito ad ascoltare tutta l’esibizione senza morire ha avuto la forza di commentare per lasciare la sua firma sullo stile di “Tizio was here”.

E, come spesso succede nel caso di certe boiate, i commenti riescono a riequilibrare il marcio, strappandoti un sorriso e rendendo meno drammatica la pantomima di cinque minuti di questi giovani “artisti”:


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

LEGGI ANCHE  Game Therapy, il film che se lo vedi dopo finisci in terapia
Tagged , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *