Home / Analfabetismo funzionale / Indignazione, uranio e analfabeti funzionali

Indignazione, uranio e analfabeti funzionali

Uno dei modi migliori per creare post d’indignazione sui social network e farli condividere dagli analfabeti funzionali è quello di prendere vecchie notizie, modificarle e strumentalizzarle attraverso accostamenti improbabili. Uno degli ultimi è la commistione fra Marco Diana, militare in congedo, e l’atavico problema dei migranti. Il post in questione recita: “Marco Diana soldato in congedo vende la casa per curarsi. Ma loro pensano agli immigrati, degli italiani se ne fottono… VERGOGNA!!!”

Per chi non lo sapesse, Marco Diana è un soldato dell’esercito in pensione. Ha prestato servizio per 16 anni, dieci dei quali in missione all’estero tra il Kosovo e la Somalia. E’ stato uno di quei reduci vittima dell’uranio impoverito, a causa del quale gli è stato diagnosticato un tumore. Combatte da anni contro questo drammatico male ed ha chiesto (ed ottenuto) un risarcimento dallo stato italiano.

Qualche tempo fa (correva l’anno 2016) Diana chiese un rimborso di 20mila euro per l’acquisto di farmaci ma non volle sottoporsi alla visita di controllo. Risultato: rimborso negato. Per ripicca, pubblicò sul web un video (poi cancellato) in cui accusava lo Stato e le forze armate di averlo abbandonato. Poco dopo, Diana si trovò nei guai giudiziari. Venne denunciato per truffa e vilipendio ed è stato segnalato per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

LEGGI ANCHE  I migranti si barricano per protesta, torna il trend "padroni a casa nostra".

Appare dunque chiaro quanto il post pubblicato su Facebook sia fallace e lontano dalla realtà dei fatti. Inutile dire che per gli analfabeti funzionali tutto ciò non ha importanza. Letto l’accostamento, come tanti cani di Pavlov, scatta in loro l’indignazione:

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento