Per gli Indignati e gli Analfabeti Funzionali, l’onestà arriva direttamente dall’Estremo Oriente

Nel mondo degli Indignati esistono sempre categorie agli antipodi. I buoni e i cattivi, per esempio. Onesti e disonesti. Leader veri e leader fasulli. Insomma, questo per dire che non hanno mezze misure. E si può dir tutto ed il contrario di tutto.

Ultimo ma non ultimo di questi casi è il post relativo agli immigrati cinesi. All’interno di diverse pagine Facebook capeggia questa immagine in cui vediamo un giovane dai tratti tipicamente orientali accompagnato da una bandiera cinese e dalla seguente didascalia: “Avete mai notato che… un cinese non aggredisce e stupra ragazze. Si fa i cazzi suoi e non rompe i coglioni. Non gira con machete sui treni. Non piccona italiani per strada. Non pretende casa, luce e gas gratis. Anzi, paga tutto cash. Non gira ubriaco in auto ammazzando italiani. Non viene di notte a rubarti in casa“.

Ora, lasciando perdere che il secondo punto (Si fa i cazzi suoi e non rompe i coglioni) non ha molto senso, visto che anche i mafiosi si fanno i fatti loro e poi ne combinano di cotte e di crude, basta ricordare un’inchiesta della procura di Milano del dicembre 2016 relativa ad un presunto traffico di denaro della comunità cinese – denaro frutto di illeciti per l’ammontare di 3,7 milioni di euro al giorno – per capire che forse il post è un tantino fazioso. Non sorprende però che gli Indignati, fautori della certezza della pena contro i grandi evasori, dimentichino così rapidamente i loro slogan quando si parla di immigrazione e migranti. Ed ecco, quindi, i commenti:

LEGGI ANCHE  I Rom con la Ferrari. La foto che aumenta l'indignazione degli Indignati

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

Leave a Reply