Home / Analfabetismo funzionale / David Gilmour parla di complotto contro l’Italia: gli Analfabeti Funzionali lo scambiano per un segretario della Commissione europea

David Gilmour parla di complotto contro l’Italia: gli Analfabeti Funzionali lo scambiano per un segretario della Commissione europea

Fa immediatamente il giro di Facebook un post dalle apparenze cospirazioniste in cui leggiamo: “+++SENTITE COSA HA DETTO QUESTO SECRETARIO DELLA COMMISSIONE EUROPEA +++
‘L’EUROPA STA PROGETTANDO UN COMPLOTTO CONTRO LITALIA, VOGLIONO CHE GLI ITALIANI DIVENTINO POVERI, E GLI ATTUALI LEADER SALVINI E DIMAIO SONO UN PROBLEMA PERCHÉ NON VOGLIONO SVENDERE LITALIA …TENETE DURO AMICI ITALIANI !!’ CONDIVIDETE LE PAROLE DI QUESTO SECRETARIO!!

Già il modo in cui il post è scritto fa pensare a qualcuno che vuol farsi beffa del presunto parlato degli Analfabeti Funzionali. La foto che accompagna il post non fa che confermare questa sensazione: il signore brizzolato altri non è che David Gilmour, icona del rock e chitarrista della storica band britannica dei Pink Floyd.

La burla è presto spiegata: a condividerla è stata la pagina Non Cielo Dicono, già analizzata da noi più volte a causa della distorsione di significato che gli Analfabeti Funzionali fanno dei suoi post. Il gene del complottismo tende a cambiare il significato di qualsiasi messaggio, portandoli a credere anche in quelle che sono palesemente delle prese in giro. David Gilmour è solo l’ultima delle rockstar che hanno prestato il volto ad uno di questi trollaggi: ricordiamo, in ordine sparso, Freddie Mercury, David Bowie, Brian May e John Deacon.

LEGGI ANCHE  Gli AF vogliono l'Impeachment, ma su Google cercano impingement, epic fail

Ed ecco i commenti:

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento