Comizio elettorale nelle chiese ? che opportunità per gli analfabeti funzionali


Circola in questi giorni l’immagine di un presunto comizio elettorale del Partito Democratico all’interno di una chiesa. Il post non lascia scampo a dubbi e, di lato alla foto, lascia una sorta di post scriptum:

“Non hanno rispetto neanche dei luoghi di culto. Perché non provano a fare politica in una moschea?”

In effetti, la foto si presta a facili malintesi: dietro le persone sedute si riconoscono con chiarezza un altare ed alcuni candelabri, mentre sul muro di fronte è chiaramente visibile la statua di quello che potrebbe essere un santo.


L’utente meno sprovveduto sa già che quell’immagine è un falso: diversi siti antibufala se ne sono già occupati. E’ venuto fuori che la location è una vecchia chiesa tenuta chiusa per 38 anni e riaperta nel 2004 dopo un lungo restauro ed adibita ad auditorium. Per essere più chiari, non è più uno spazio consacrato e non si svolgono più messe.

Dunque, nessun comizio elettorale in chiesa. Questo non frena gli Analfabeti Funzionali per i quali il fact checking è un’astrusa parolaccia anglosassone:


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

 

Tagged , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *