Bergoglio predica l’amore verso il prossimo e (quindi) anche verso i migranti. Ma per gli Analfabeti Funzionali sono “Bergoglionate”


Qualcuno una volta ha detto che ogni persona ha una propria Chiesa. Non si tratta solo di religioni diverse. Anche all’interno della stessa religione esistono mille diversi modi di professarla. Ognuno ha il suo Cristo, il suo Maometto, il suo Buddha. Sembra una vecchia canzone di successo dei Depeche Mode, il proprio Gesù personale.

E così, a seconda della situazione, la religione la si ama o la si odia. Gli Analfabeti Funzionali e gli Indignati sono il più fulgido esempio di questa filosofia. Per esempio, se si parla di togliere i crocifissi dalle scuole, fanno pellegrinaggi cantando Bianco Natale e ostentando a più riprese la loro salda fede religiosa. Se, invece, il Papa – la figura più importante della Chiesa Cattolica – predica amore verso i migranti, gli stessi di prima si trasformano in miscredenti tali che Martin Lutero poteva accompagnare solo.

Il post di Facebook a cui facciamo riferimento cita un articolo uscito su Il Giornale che, a sua volta, riporta un’intervista fatta al Santo Padre. Il post riporta: “BERGOGLIONATE. Ancora prediche di Bergoglio sul tema immigrazione. Nella nuova esortazione apostolica “Gaudete et Exsultate”, dedicata alla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo, sottolinea che non difendere gli invasori è da non cristiani. Come se essere cristiani fosse una sorta di masochismo fisico e spirituale. L’eresia di Bergoglio è tutta qui: quello di alcuni eretici che nel primo secolo dopo Cristo vedevano nel suicidio il compimento del Cristianesimo.”


LEGGI ANCHE  L'anticlericalismo degli Analfabeti Funzionali. Anche Bergoglio fuori dall'Italia

Dunque, l’eretico è Bergoglio che predica amore. Ed i commenti che seguono il post seguono lo stesso tenore:

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo


proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

proseguiamo

 

Tagged , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *