Home / Analfabetismo funzionale / Balotelli parla contro il razzismo e se ne ritrova immediatamente vittima

Balotelli parla contro il razzismo e se ne ritrova immediatamente vittima

Ancora la pagina ufficiale di Ansa.it (ormai riferimento costante per gli Indignati) condivide stavolta un articolo/intervista a Mario Balotelli, centravanti della nazionale italiana. Nel titolo si legge: “Balotelli: ‘Razzismo fa male, Italia sia aperta’. L’azzurro: ‘E’ ora che l’Italia cominci a integrare chi viene da fuori‘”.

Aprendo l’articolo, leggiamo le dichiarazioni di Super Mario: “Il razzismo fa molto male, dà fastidio. E’ ora che l’Italia diventi come tanti Paesi, più aperta, e cominci a integrare le persone che vengono da fuori. Essere il capitano? Sono qui per fare gol. Si può essere un esempio anche senza indossare la fascia”, anche se “sarebbe un bel segnale per gli immigrati africani rappresentare il mio Paese da originario africano e capitano. Il nuovo governo? Non sono ancora un politico, quando lo sarò risponderò…“.

Dunque, un messaggio distensivo che glissa sulla politica e analizza alla lontana il problema immigrati in Italia.

Ovviamente, le parole di Balotelli diventano un’onta troppo grande per gli Indignati. Come si permette, lui che è africano, di parlare del problema dei migranti e di rappresentare la nazionale italiana addirittura con la fascia di capitano? Ma chi si crede di essere?

Ed ecco come il calcio riesce, per la prima volta in Italia, a passare in secondo piano. Potere dell’indignazione e dell’Analfabetismo Funzionale:

LEGGI ANCHE  Perché gli Analfabeti funzionali sanno "robe" che Putin si sogna

Ti è piaciuto l'articolo?
Puoi sostenerci su Patreon o su PayPal, va bene anche una donazione minima come il costo di una grappa!

About Giuseppe

Check Also

Roberto Burioni, AF tentano di metterlo in difficoltà ma finiscono al tappeto

Se c’è una cosa che il virologo Roberto Burioni sa benissimo è che su Internet devi …

Lascia un commento